Pubblicato il nuovo modello 730. Più di 5 voci riguardano le assicurazioni.

E’ stato pubblicato il nuovo modello 730 per l’anno 2019. Le assicurazioni giocano ancora un ruolo primario nel risparmio fiscale. Quindi meno euro al fisco e maggior tutela per te, i tuoi beni e la tua famiglia.

Tanti mattoni fanno una casa, ma serve un muratore per costruirla.

Non sono un commercialista e quindi non posso aiutarti nella compilazione e trasmissione dei modelli, a ognuno il suo ruolo. Però, la mia professione, ti può essere utile a conoscere le implicazioni che i prodotti assicurativi hanno anche dal punto di vista di risparmio fiscale.

E’ vero che ormai lo Stato ha ridotto all’osso le opportunità di benefici fiscali su vari fronti , ma perché trascurarne la loro efficacia? Piccole cifre, se sommate tra di loro, possono rappresentare grandi risparmi.

Con l’arrivo del nuovo modello 730 sono comparse delle novità in materia di risparmio fiscale. Ma di questo ne parlerò tra poco. Prima chiariamoci dei dubbi.

Gli strumenti a disposizione

Provo a tradurre due concetti fondamentali per entrare nell’ottica che risparmiare dalle tasse con le assicurazioni si può. I concetti chiave sono reddito, deduzione e detrazione.

In poche parole ma spero efficaci (mi perdoneranno gli amici commercialisti ed economisti) vado a descrivere questi concetti.

REDDITO

Se fortunatamente lavori hai del reddito e poco o tanto che sia è tassato. Il tuo reddito si genera nel momento in cui incassi delle fatture, i tuoi clienti comprano i tuoi beni o servizi o il tuo datore di lavoro bonifica lo stipendio.

DEDUZIONE

Ragioniamo semplificando tutto e diciamo che abbiamo accumulato un reddito di 100 dobloni (ironizzo sulla valuta, chi lo sa che tornerà in voga…). Prima di presentarmi al Fisco posso dedurre delle spese. Cosa vuol dire? A fronte di costi o investimenti effettuati ho ridotto il mio reddito da 100 a 80 dobloni per esempio.

DETRAZIONE

Molto bene! La cosa diventa interessante perché non sarò più tassato su 100 ma solo su 80 dobloni. Ora arrivano le detrazioni. Cosa sono? Tutte quelle spese che il Fisco mi dice che posso “scalare” dalle tasse che mi calcola.

Si ma quanto mi conviene?

Tanto! Se ci si pensa bene oltre alle famose spese mediche, interessi per mutui, costi per ristrutturazioni ecc… Il mondo assicurativo, se conosciuto in modo approfondito, dovrebbe (secondo delle mie analisi) offrire la possibilità di risparmiare intorno a 1.200€ annui di tasse. Cosa ci faresti con 1.200€ in più in tasca?

Raggiungere questo traguardo non è impossibile, ma oggi come oggi bisogna affidarsi ad un professionista. Storicamente, nonostante i vari tagli previsti dallo Stato ad incentivi e benefici fiscali, sul fronte assicurativo non sono mai stati fatti passi indietro anzi sono aumentati i vantaggi. La mia lettura di questo fatto è che assicurarsi deve essere una priorità e quindi va incentivato il meccanismo.

Avrai già sentito parlare della deduzione dei contributi per la previdenza complementare. Questo è in assoluto lo strumento più forte e più utile per il proprio futuro pensionistico. Ma non è l’unico. Esistono bensì altre 5 soluzioni assicurative che mentre ti risolvono un problema ti fanno aumentare il tuo risparmio fiscale.

Adesso ti è chiaro perché è importante non trascurare questo aspetto? La tua persona, i tuoi beni, il tuo futuro merita protezione. Se insieme riuscissimo a definire un percorso che ti eviti di spendere soldi in tasse abbiamo fatto centro!

Mettiti in contatto al più presto con me. Arrivare a Giugno 2019 con una strategia assicurativa efficace anche dal punto di vista fiscale è un’opportunità da cogliere al volo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *