Per costruire: Quando l’innovazione assicurativa crea nuovi posti di lavoro.

“Per costruire” è stato un importante evento organizzato dalla Siena srl presso gli spazi di smart working di Copernico Garibaldi nel mese di marzo del 2018.

FARE SQUADRA PER RAGGIUNGERE L’ECCELLENZA

Su iniziativa della Siena s.r.l. ed il supporto della direzione Mid Corporate di Allianz, l’anno scorso è stato organizzato un evento che ha visto come ospiti più di 70 clienti tra imprenditori, architetti ed ingegneri. La location scelta è stata Copernico Garibaldi a Torino. Non sono mancate occasioni per relazionarsi con gli ospiti accompagnati da buon cibo e musica.

Al tavolo dei relatori erano presenti ingegneri, architetti, avvocati, uno staff di professionisti al servizio delle imprese di costruzioni. Tra gli ospiti della conferenza abbiamo avuto l’onore di avere l’ingegnere Fabrizio Capoccioli, Managing Director ASACERT, società di certificazione tecnica, l’architetto Alberto Polacco, Responsabile Rischi Tecnologici per Allianz, l’avvocato Filippo Gittardi (titolare dell’omonimo studio). Ogni competenza è un tassello fondamentale per costruire una delle più importanti e complesse assicurazioni in materia di rischi tecnologici: La polizza Contractor All Risk.

Rischi tecnologici


In assicurazione rappresenta oramai il ramo “Rischi Tecnologici” che si suddivide in: 1) beni in costruzioni (polizze CAR ed EAR). 2) beni in esercizio (guasti alle macchine, impianti, apparecchiature elettroniche e tutti i rischi dell’informatica). 3) beni in leasing, in garanzia di fornitura, deterioramento merci refrigerate e decennale postuma. 

L’obiettivo dell’incontro è stato di creare un linguaggio semplice e trasferire il concetto di responsabilità condivisa in materia di sicurezza sui cantieri. L’agenzia Siena srl vanta un’ esperienza pluriennale e consolidata nelle polizze CAR, Contractors All Riskse decennale postuma.

Se volgiamo scendere nello specifico queste coperture servono a:

  • per quanto riguarda le CAR a coprire tutti i potenziali rischi di uno o più cantieri.
  • Invece, per legge, viene richiesta la polizza decennale postuma. Lo scopo è di tutelare l’opera realizzata nei dieci anni successivi.

L’opportunità vista con gli occhi dei giovani.

All’evento erano presenti dei giovani studenti dell’università di economia di Torino. Per questa occasione sono stati i nostri media partners per Marketer’s. La loro presenza ci ha permesso di condividere spunti interessanti su come poter rendere sempre più accessibili questi tipi di eventi. Un plauso va alla loro capacità di aver colto un fondamentale aspetto durante un evento dal taglio prettamente tecnico.

La professione dell’assicuratore, in sinergia con l’azienda che rappresenta, è in grado di coinvolgere una pluralità di professionisti ognuno con specifiche competenze. In sinergia si può contribuire in modo efficace e tempestivo nel dare soluzione alle esigenze assicurative dei propri clienti. Questo scenario, visto con gli occhi di uno studente prossimo alla laurea, si traduce in opportunità per costruire il proprio futuro professionale. Per noi addetti ai lavori è la consapevolezza che l’industria assicurativa oggi è ancora in grado di attirare nuove figure professionali.

Clicca qui per leggere l’intero articolo dei Marketer’s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *