L’attestato di rischio diventa dinamico. Cosa cambia?

L’attestato di rischio, ovvero, la storia dei sinistri compiuti con torto o meno con la nostra auto, per scappare dai “furbetti dei quartierino” è diventato dinamico.

Il trucco ormai era più che rodato e collaudato: denunciare un sinistro in ritardo, in modo che sia pagato dopo il cosiddetto periodo di osservazione, ossia negli ultimi tre mesi di validità della polizza, o addirittura dopo la scadenza della copertura.

Si ottiene così un attestato di rischio immacolato, da presentare a un’altra compagnia prima che scatti il malus. Ora l’Ivass rimedia, col cosiddetto attestato di rischio dinamico, previsto da un provvedimento in pubblica consultazione dal 10 gennaio. (Modifica regolamento 9/2015 e provvedimento 35/2015).

QUINDI LA MIA “PAGELLA SINISTRI” E’ ANCORA IMMACOLATA?

Scordatevi le cose semplici! l’Attestato di rischio guarda gli ultimi 10 anni (e non più i 5 di prima). L’ Ania, per non farci mancare nulla, ha introdotto il codice IUR, (Identificativo Univoco di Rischio). In poche parole è un codice personale che segue l’assicurato, e serve per la ricostruzione del suo attestato di rischio rendendolo identificabile da parte di tutte le compagnie.

CODICE IUR: 
codice personale che segue l’assicurato, e serve per la ricostruzione del suo attestato di rischio.

Ogni IUR è diverso dagli altri e un proprietario che ha più veicoli deve avere più IUR: uno per ciascun veicolo. Grazie allo IUR la procedura per recuperare le informazioni sui sinistri tardivi è più snella e immediata.

Usciamone senza le ossa rotte.

Come è possibile monitorare la propria classe di merito se l’attestato di rischio ormai non arriva più a casa dell’assicurato da anni?

E’ tecnicamente impossibile farlo in autonomia.

Se vuoi posso occuparmene io. Lasciami alcune informazioni e verificherò la tua situazione offrendoti consulenza sul come e quando e soprattutto “SE” ti conviene cambiare compagnia.


Alberto, mi puoi aiutare?

Inserisci le informazioni richieste e riceverai preziosi consigli.

ho letto ed approvo la policy privacy del sito (richiesto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *